domenica 20 febbraio 2011

San Remo 2011 nella satira e poesia

Grande Vecchioni!!
in fondo la dedica alla moglie

"Chiamami ancora amore, che poi pago"  Nicola Bucci "Bucnic" INSERTO SATIRICO

San Remo 2011 all'insegna del 150 anniversario d'Italia.
Un grande Benigni unisce e canta l'inno.

Svegliamoci
Al festival di Sanremo, nella serata dedicata al 150° Anniversario dell'Unità d'Italia, come cantare l'Inno di Mameli ? Roberto Benigni canta l'Inno come lo farebbe un giovine di allora, la sera prima della battaglia. Immenso
Paride Puglia


SERGIO STAINO
Iene? - Patorno http://mauropatorno.blogspot.com/
per antonio hip hip...
voglio condividere con voi un'indiscrezione che mi è giunta:
pare che (ma non è sicuro, si sta ancora limando il contratto) a chiudere il festival (ma non diciamolo troppo forte per scaramanzia) dovrebbe essere nientemeno che (oh... le mie ginocchia) CARLO PISTARINO che si produrrà in letture critiche di kierkgaard
fabiomagnasciutti
Etichette: gramsci, magnasciutti, quei due lì sul libro paga di berlusconi, sanremo 
http://4.bp.blogspot.com/-JeRIVNMtV4Y/TWEGqQ4zx4I/AAAAAAAACCM/GxoX4zeyfw0/s1600/APMORodriCanal%252B.jpg
Belen-Canalis

Portos

 
(le bolle ...oops le belle di San Remo)
Franco Origone - L'Asino

Perchè Sanremo è Sanremo!- VUKIC - vukicblog

sanremo 2011 1partemarymarycomics
Perchè San Remo è San Remo?!
(Max Pezzali, Franco Battiato, la soprano dei La Crus,
e Patty Pravo)
di Marianna Balducci)



sanremo 2011 2partemarymarycomics
Perchè San Remo è San Remo?!
(Nathalie e Daniel Ezralow)
di Marianna Balducci)
Perchè San Remo è San Remo?!
(Anna Tatangelo, Anna Oxa,
e Raphael Gualazzi)
di Marianna Balducci)


Trionfo di Raphael Gualazzi nei giovani
e
1° Vecchioni
2° Emma con i Modà
3°  Albano

Il Festival di Sanremo 2011 lo vince Roberto Vecchioni.
Il cantautore dedica il festival alla moglie Daria Colombo.
Secondo posto per Modà-Emma, terzo Al Bano.
A mio avviso una manifestazione stanca, floscia e davvero noiosa...
:) Pietro Vanessi - Una Vignetta di PV
Nota:
La dedica di Vecchioni alla moglie.
La sera di quel giorno di martedi una persona mi ha detto: "Quando sei uscito da quelle quinte e sei andato verso il microfono, mi sembravi un bambino piccolo, piccolo, vestito di blu ed io pensavo adesso è la, ed è solo, non ci son più io... è solo davanti a tutta questa gente... e se non lo capiranno?
Adesso rispondo a questa persona:
"Io non sono mai stato solo in quei quattro minuti, perchè in quei quattro minuti avevo un filo, che mi legava continuamente a te e non me ne fregava niente se non mi capiva
nemmeno una persona... mi bastava che mi capissi tu... come hai fatto per trent'anni.
Grazie amore mio!
Chiamami ancora amore...


Questo post è suscettibile di successive modifiche

1 commento:

  1. Davvero un colorato moodboard di "voci" sanremesi e sanremeggianti :) molto contenta di farne parte!

    RispondiElimina