domenica 25 febbraio 2018

Matteo, il cimitero degli slogan perduti e qualche vignetta.

© Vauro

Matteo e il cimitero degli slogan perduti

«Chissà che fine ha fatto lo storytelling. E la Rottamazione. E il masterplan per il sud. E il blog “Il futuro prima o poi torna”. E la piattaforma Bob. E le slide. E l’app Matteo Renzi. E i mille asili in mille giorni. E le cattedre Natta. E il sito Passo dopo passo. E il report periodico sulle fake news. E l’algortimo-verità. E il trolley. E la fase zen. E l’euro in sicurezza e l’euro in cultura. E i mille giorni per cambiare l’Italia. Il contrasto al bullismo. La camicia bianca. Il chiodo di pelle. Il pranzo di Eataly. I pranzi con Bottura. Il gelato di Grom. Il camper. La Smart. La bici. Il treno. Il motorino. La lotta al caporalato. La mail bellezza@governo.it.
La banda larga. La banda ultra-larga. L’Italia leader e non follower. Il piano antisismico Casa Italia. La cabina di regia per l’edilizia scolastica. I mercoledì nelle scuole. Il dipartimento mamme. La guerra alle bufale. La riforma della Costituzione

venerdì 23 febbraio 2018

Forges, un maestro spagnolo (1942 - 2018)

Antonio Fraguas de Pablo , noto come Forges,
grande cartoonist spagnolo è mancato il 22 febbraio 2018, a causa di una grave malattia.
Ultimamente disegnava per El Pais.
Non è stato solo disegnatore ma anche grande ambasciatore della cultura umoristica.
Nel 2008, ha proposto alle istituzioni spagnole la possibilità di ottenere l' appoggio di umoristi grafici provenienti da tutto il mondo per gli Obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite, una proposta che è stata presentata ufficialmente al Cervantes Institute di New York nell' ottobre dello stesso anno, all' Assemblea Generale delle Nazioni Unite, sotto il patrocinio del Governo e il supporto tecnico dell' Agenzia spagnola EFE, mostrando ai media accreditati presso l' organo internazionale di alto livello un DVD contenente l' impegno esplicito a favore dell' EFE.

Nel 2012, su proposta della facoltà accademica dell' Università di Alcalá de Henares, è stato nominato Direttore Tecnico dell' Istituto Quevedo di Humour, il primo centro universitario specifico fondato in Spagna per studiare l' umorismo in tutte le sue sfaccettature.

Tanti cartoonist hanno voluto omaggiarlo nei lor disegni.
Qui sotto ne metto solo pochi, gli altri li potete vedere qui: HOMENAJES EN VIÑETAS


Pocos sabíamos de su enfermedad por su natural discreto. Este octubre, cuando ya no estaba bien, encontré a un ilustrador a quien el maestro ayudó a hacerse un huequecito en el gremio. Cuando éste, agradecido, le preguntó cómo podría devolverle el favor, Forges le acarició con su mirada bondadosa y chispeante como la de los genios: "Cuando tengas ocasión de ayudar a alguien no dejes de hacerlo" respondió. Orgulloso de tu amistad Antonio. Hasta muy pronto.
https://www.youtube.com/watch?time_continue=2&v=1zL5eDkqsCk
Pochi sapevamo della sua malattia per il suo naturale discreto. Questo ottobre, quando non stava più bene, ho trovato un illustratore che il maestro ha aiutato a farsi un huequecito nella gilda. Quando questo, grato, gli chiese come avrebbe potuto ricambiare il favore, forges lo accarezzò con il suo sguardo benevolo e scintillante come quella dei geni: "quando avrai occasione di aiutare qualcuno non smettere di farlo" rispose. Orgoglioso della tua amicizia Antonio. A presto.
Miguel /Elchicotriste






Buen viaje, gran amigo @forges @el_pais #Forges
Sciammarella


Tributo a Forges
Gio /Maria Grazia Quaranta


Alcune vignette di Forges dal suo sito:



Obra para la X Muestra de Internacional de Humor Gráfico - La risa es un deporte.



Ultima vignetta in El País, pubblicata il 23 febbraio 2018




NEI MEDIA

Forges no es dibujante, Forges es Cultura. Y muestra de ello es el gran eco de la triste noticia que han hecho los medios:

Forges non è un disegnatore, Forges è Cultura. E lo dimostra la grande eco della triste notizia che i media ne hanno fatto:


mercoledì 21 febbraio 2018

Mostra "Where the Action is" di David Pugliese.



Exposición de dibujos y pinturas "Where the Action is" de David Pugliese.


El dibujante argentino David Pugliese inaugura en la ciudad de Madrid su exposición de dibujos y pinturas titulada "Where the Action is".

"Where the Action is" consta de 24 obras, un conjunto gráfico que el autor presenta con la siguiente reflexión:

"Hay un mundo en el que todo está explicado, intelectualizado.
Manifestaciones que buscan tener un mensaje, pretenden conmover, tienen la voluntad de ser profundas. Un mundo frío y quieto. Allí no me quiero quedar.

"Where the action is" es una serie de obras creadas en los últimos tres años en la cual hay juguetes, hay humor, hay muchos colores, hay parejas, hay cielos inmensos, hay comics, hay caricaturas y sobre todo hay personajes excéntricos, voluptuosos y elegantes, provenientes de la cultura popular; un mundo que sí me atrae.

Este mundo quizá sea mas superficial, ingenuo, pensado y envasado para uso masivo y hecho con el mero fin de entretener, pero definitivamente impactante, cálido y mucho mas ágil.
Prefiero quedarme aquí porque a mi entender, es donde está la acción."

La inauguración tendrá lugar el día viernes 2 de Marzo de 2018, a las 20:00 hs en la Sala COOLTURAL del hotel DORMIRDCINE, ubicado en la calle Príncipe de Vergara 87, en el barrio de Salamanca, 28006 Madrid, España. Contará con la presencia del autor y habrá reproducciones de su obra a la venta.

La exposición se podrá visitar de lunes a domingo, hasta el 31 de Marzo de 2018.

Para conocer más sobre David Pugliese, puede visitarse su sitio web:
www.davidpugliese.com



Mostra di disegni e dipinti "Dove è l' azione" di David Pugliese.


L' illustratore argentino David Pugliese inaugura la sua mostra di disegni e dipinti dal titolo  "Where the Action is" nella città di Madrid.

 "Where the Action is"  consiste di 24 opere, un set grafico che l' autore presenta con la seguente riflessione:

"C' è un mondo in cui tutto è spiegato, intellettualizzato.
Le manifestazioni che cercano di avere un messaggio, fingono di muoversi, hanno la volontà di essere profonde. Un mondo freddo e tranquillo. Non voglio rimanere lì.

 "Where the Action is"  è una serie di opere create negli ultimi tre anni in cui ci sono giocattoli, umorismo, tanti colori, coppie, immensi cieli, fumetti, cartoni animati e soprattutto personaggi eccentrici, voluttuosi ed eleganti della cultura popolare, un mondo che mi attrae.

Questo mondo può essere più superficiale, ingenuo, ingenuo, pensato e confezionato per l' uso di massa e realizzato con il solo scopo di intrattenere, ma decisamente scioccante, caldo e molto più agile.
Preferisco rimanere qui perché, a mio avviso, è qui che si trova l'azione ".

L' inaugurazione avrà luogo venerdì 2 marzo 2018, alle ore 20:00 nella sala COOLTURAL dell' hotel DORMIRDCINE, situato in via Príncipe de Vergara 87, quartiere Salamanca, 28006 Madrid, Spagna. Avrà la presenza dell' autore e vi saranno riproduzioni della sua opera in vendita.

La mostra è visitabile dal lunedì alla domenica, fino al 31 marzo 2018.

Per conoscere David qui è il suo sito:
www.davidpugliese.com

Qui sotto alcune delle sue opere :
© David Pugliese - Argentina



Gallarate - Premio Giuria Caricatura: David Pablo Pugliese (Spagna) 
© David Pugliese - Argentina

Cervantes 
© David Pugliese - Argentina





The Pope Goes to Cuba 
David Pugliese 

"David Pugliese CARICATURAS" è un libro che raccoglie oltre 10 anni di lavoro dell'artista.

lunedì 19 febbraio 2018

Telefono Rosa, da trent'anni a sostegno delle donne.




Telefono Rosa, da trent'anni a sostegno delle donne. Il Fatto Quotidiano, 19/02/2018
Marilena Nardi


Nei giorni scorsi  l'organizzazione ha festeggiato i 30 anni di attività e 700 mila donne assistite.

(ANSA) - ROMA, 1 FEB - Trenta anni di attività, 700 mila donne assistite: è il bilancio di Telefono Rosa che per festeggiare l'anniversario ha organizzato per domani una serata-evento per nominare gli ambasciatori e le ambasciatrici del 2018.
    "Per noi - commenta la presidente Maria Gabriella Carnieri Moscatelli - è una grande emozione e siamo davvero felici di poter condividere con persone di grandissimo spessore questo traguardo. Quando abbiamo fondato il Telefono Rosa non avremmo mai immaginato di poter assistere oltre settecento mila donne e di far emergere tanta violenza in nome dell'amore. Siamo grate a tutti coloro che ci sono stati vicini in questo percorso e con gioia accoglieremo le nuove ambasciatrici i nuovi ambasciatori, perché ci sostengano ancora nel nostro cammino".
    L'appuntamento (presso il Circolo dei Magistrati della Corte dei Conti, in Roma) è l'occasione per presentare gli ospiti a tutte le Volontarie dell'Associazione, realtà no profit impegnata dal 1988 contro la "violenza sulle donne e contro ogni forma di prevaricazione sulla parte più debole della società".
    Nel corso della serata saranno nominati, ambasciatori e ambasciatrici: Anna Finocchiaro - Ministra Rapporti con il Parlamento; Mara Carfagna - Deputata; Maria Monteleone - magistrato; Francesca Lauria - Comandante Sezione Atti Persecutori dell'Arma dei Carabinieri; Massimo Improta - Dirigente Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico di Roma; Cristina Bowerman - Chef stellata; Mario Levratto - responsabile Marketing e relazioni esterne di Samsung Italia; Marco Valerio Cervellini - referente relazioni rsterne del Servizio Polizia Postale; Silvana Agatone - dirigente struttura Ostetricia e Ginecologia dell'spedale Pertini e Presidente Laiga.
    E' prevista la presenza anche della Presidente della Camera, Laura Boldrini. (ANSA).
 

sabato 17 febbraio 2018

USA: strage in una scuola in Florida il giorno di San Valentino.


Negli Stati Uniti è la diciannovesima sparatoria solo da inizio 2018.

"Bisogna lavorare insieme per cambiare la cultura americana per abbracciare la vita, costruire rapporti": lo ha detto Donald Trump parlando alla nazione in diretta tv dopo la strage nella scuola in Florida senza mai toccare il tema della vendita o dell'accesso facile alle armi.
Il presidente americano ha annunciato che si recherà nella scuola della strage per incontrare le famiglie delle vittime e i dirigenti locali.
Armati fino ai denti
Gio /Maria Grazia Quaranta



Le 17 vittime sono quasi tutti studenti, ma anche una professoressa e uno dei coach della squadra di football della scuola: due eroi morti per aver fatto da scudo in difesa dei ragazzi. Nikolas è stato catturato dopo circa un'ora: si era mescolato agli studenti in fuga e aveva fatto tappa anche in due fast food, l'ultimo dei quali era un McDonald's. Incriminato con 17 capi d'accusa per omicidio premeditato, è già comparso con la divisa arancione dei detenuti davanti alla corte per la convalida dell'arresto (senza cauzione) e ha già confessato tutto alla polizia. Rischia la pena di morte.




The massacre in Florida school.
#Florida #FloridaSchoolShooting #FloridaShooting #USA
Durando



Ramses

Valerio Marini


The Checklist


Checklist for the US government after (yet another) mass shooting.

#nationalschoolwalkout #NationalSchoolWalkout
Luc Descheemaeker


Overkill
@baltimoresun #GunReformNow #GunViolence #GunControlNow
KAL



"Fast Food".    Antonio Rodríguez
Florida school shooting suspect Nikolas Cruz was a member of the white supremacist group, Republic of Florida (ROF), with which he participated in paramilitary drills, its leader said. Cruz has admitted to killing 17 people at Marjory Stoneman Douglas High School in Parkland, according to authorities.
17 Feb 2018



22 in 45
by Frank Hansen, PoliticalCartoons.com


School security    Niels Bo Bojesen
Trump promises to focus on school security.
16 Feb 2018


Now is not the time    Stephff
Another mass shooting in the US but the NRA will still oppose gun control
15 Feb 2018


#FloridaShooting #SecondAmendment #guncontrol #USA
Ben Jennings



My #RoguesGallery cartoon after #Magritte for tomorrow's @Independent. #FloridaSchoolShooting #GunControlNow #Trump
Dave Brown


SHOULD TEACHERS BE ARMED ?    Gianfranco Uber
The protests of those who would like to restrict the free circulation of arms are unfortunately overwhelmed by those who believe that the right sanctioned by the second amendment of the American Constitution is sacrosanct also in terms of the safety of citizens. And after yet another school slaughter someone even proposes to arm teachers! I do not know if this would improve security, the performances without a doubt.
ARMARE GLI INSEGNANTI ?
Le proteste di chi vorrebbe limitare la libera circolazione delle armi vengono purtroppo sovrastate da chi ritiene che il diritto sancito dal secondo emendamento della Costituzione americana sia sacrosanto anche in funzione della sicurezza dei cittadini. E dopo l'ennesima strage scolastica qualcuno propone addirittura di armare gli insegnanti! Non so se questo migliorerebbe la sicurezza, il profitto senza dubbio.
19 Feb 2018

mercoledì 14 febbraio 2018

Mieux vaut Rire…! Meglio Ridere…!

L'Umorismo e l' Historia
dai materiali della collezione Cresci/Sajini
a gentile concessione di Buduàr


Mieux vaut Rire…! Meglio Ridere…! 
Raccolta di disegni umoristici (dal mondo) effettuata da Poutermann J.E. commentata da Tristan Bernard nel 1933. L’anno è significativo perché è l’anno dell’elezione di Adolf Hitler al Cancellierato tedesco. Moltissime vignette di questa raccolta trattano l’argomento nazismo, disegnatori di molti paesi commentano e anticipano tutto quello che sarà il Governo del  nazionalsocialismo.
Parliamo degli italiani presenti, tutte firme prestigiose e di quelle altrettanto prestigiose ma assenti. Ad esempio non sono compresi ne Galantara ne Scalarini presumo per la mannaia della censura italiana.
A parziale riparazione brilla da subito la copertina (1) affidata a  Paolo Garretto
(1) © Paolo Garretto
 che raffigura, riconosciuto dall’amico Robert Rousso,   il commentatore della raccolta: Tristan Bernard.
Qualche pagina dopo un altro gioiello di Garretto (2):
(2) © Paolo Garretto
Gandhi che mette il sale alla coda del leone inglese. Superba realizzazione grafica a commentare la fine del digiuno del Mahatma uscito vincitore dal braccio di ferro con il governo del  Regno Unito. Mi piace pensare che Garretto il sale avrebbe voluto metterlo anche sulla coda della lupa italiana.
Poi una piccola striscia surrealista di De Seta (3)
(3) © De Seta
 semplice e bella.
Giovanni Manca (4) dal Guerin Meschino con una diatriba fra divine del music hall.  Mistinguette e Josephine Baker svestite come di dovere, criticano Marlene Dietrich che osa presentarsi completamente vestita al pubblico e per di più in abiti maschili.
(4) © Giovanni Manca 
Certo che nell’Italia  dove le donne dovevano essere tutte massaie, come nella celebre canzone Rosabella del Molise, una vignetta su danseuse e maschiette con  risvolti di ambiguità sessuale è  una vera perla rara.
 Di nuovo Manca (5)
(5)  © Giovanni Manca
 con un’altra vignetta sull’ambiguità sessuale: ladri svaligiano un salone di bellezza dell’epoca e escono come dei divi del cinema un poco effeminati. Ma non era l’Italia del Maschio fascista?

(6) © Novello
 Novello (6) con la sua vignetta dal Fuorisacco, l’omino là  in fondo, segnalato dalla freccia, è l’unico dei presenti ad aver letto il Faust di Goethe di cui tutti celebrano il centenario.
Per finire una piccola scoperta e un piccolo enigma. Il disegno senza firma è di Attalo (7). La piccola fioraia italiana viene aiutata dal “bon gangster” ad aumentare gli introiti garantendo una dozzina di nuove esequie, certo che noi italiani ad ogni latitudine siamo sempre in odore di mafia. L’unica notazione in calce a questo disegno è – candide.    L’amico Bertin, che pure riconosce nella figura della fioraia la mano di Attalo, assicura che il Colizzi non ha mai fatto parte dello staff di Candide in quegli anni; l’unico collaboratore italiano è stato Garretto. Il tutto è ancora più intrigante se si pensa che Attalo sarà collaboratore del Candido   fondato, però, nel 1945 da Giovanni Mosca e Giovannino Guareschi a Milano. Mah!
(7)  © Attalo


L'Umorismo e l' Historia (I)
---------------------------------------------

Inizia oggi una nuova collaborazione con l'amico Ugo Sajini, che arricchisce il blog e spero vi possa interessare molto.

martedì 13 febbraio 2018

Scandalo Oxfam

Scandalo Oxfam: il governo britannico apre un'inchiesta
La potente organizzazione umanitaria, con sede nel Regno Unito, è finita nell'occhio del ciclone per le rivelazioni del "Times" su presunti festini ed orge con prostitute ad Haiti, subito dopo il terremoto del 2010. Oxfam si difende: "Non abbiamo insabbiato. Abbiamo licenziato i responsabili".
Secondo i media inglesi, lo scandalo rischia di travolgere anche altre Ong: nell'articolo di The Observer, vengono citati "comportamenti impropri" anche da parte di personale di Save The Children, Christian Aid e la Croce Rossa britannica.



NON PROFIT ? Gianfranco Uber
One of the largest humanitarian organizations in the world is likely to be overwhelmed by the scandal that sees many of its officials, officially engaged in the post-earthquake relief in Haiti, very busy in giving work to the local even minors prostitution
Una delle maggiori Organizzazioni Umanitarie del mondo rischia di essere travolta dallo scandalo  che vede numerosi suoi funzionari, ufficialmente impegnati nei soccorsi post terremoto ad Haiti,   molto indaffarati a dare lavoro alla prostituzione, anche minorile, locale.
12 Feb 2018


Martin Rowson on Oxfam sexual abuse scandal



Patrick Blower on Oxfam Scandal


Brian Adcock on perverts working for Oxfam

Morten Morland on Oxfam


From the sketchbook... #oxfamscandal
Morten Morland





Helping, the Oxfam way    Tjeerd Royaards
Prostitution scandal in Haiti.
12 Feb 2018

OXFAM
Bado / Guy Badeaux
------------------------------------

From Guardian
Oxfam is desperately trying to contain a growing crisis over allegations of sexual misconduct by its aid workers as it faces a crunch meeting with ministers today which could see it stripped of government funding. After revelations that staff paid prostitutes in Haiti for sex parties were followed by similar reports about aid workers in Chad, the charity’s chair of trustees, Caroline Thomson, said she was widening a review of its practices and admitted “anger and shame that behaviour like that ... happened in our organisation”. The international development secretary, Penny Mordaunt, will meet the charity today after warning the scandal had put its relationship with the government at risk, along with its £34m state funding. Oxfam’s chief executive, Mark Goldring, said he would emphasise to the minister the charity’s contrition and the changes it had made. “I’m going to repeat, as I have done to the British public, Oxfam’s apologies for those events.” In our comment section, columnist Matthew d’Ancona argues that the Oxfam scandal is no reason to cut off foreign aid.

domenica 11 febbraio 2018

Foto del Carnevale di Santa Cruz de Tenerife 2018

L'amico Francisco da Santa Cruz de Tenerife:
"Querida Fany, tal y como te habia prometido, te adjunto varias fotos de la Cabalgata Anunciadora del Carnaval de Santa Cruz de Tenerife 2018, que espero gusten a tus lectores."



Carnaval de Santa Cruz de Tenerife, Islas Canarias 2018
Por Francisco Punal Suárez - Especial para Fany Blog

Carmen Laura Lorido Pérez, Reina del Carnaval, encabezó el desfile inicial de estas fiestas, que presenciaron 80 mil personas, por las principales avenidas de esta ciudad que vibra una vez más de alegría y humor, con el esplendor de las comparsas y agrupaciones musicales.

Estos carnavales, caracterizados por su seguridad ciudadana, son un ejemplo de la creatividad humana por sus singulares disfraces, las coreografias de los grupos danzarios, la música, y la liberación del espíritu.

Las murgas (agrupaciones musicales) dan rienda suelta a la crítica politica y la sátira social, en sus composiciones que abordan temas como el desempleo, la crisis, el maltrato a la mujer, y otros.

Estas fiestas largas, que duran hasta el 18 de febrero, representan la alegría de vivir del pueblo tinerfeño, y el deseo de que el futuro sea mejor.



















Santa Cruz de Tenerife Carnevale, Isole Canarie 2018
A cura di Francisco Punal Suárez - Speciale per Fany Blog

Carmen Laura Lorido Pérez, regina del Carnevale, ha guidato la sfilata iniziale di queste feste, alle quali hanno partecipato 80.000 persone, lungo i viali principali di questa città che vibra ancora una volta di gioia e umorismo, con lo splendore delle band e dei gruppi musicali.

Questi carnevali, caratterizzati dalla sicurezza dei cittadini, sono un esempio di creatività umana per i loro costumi unici, le coreografie dei gruppi di danza, la musica e la liberazione dello spirito.

Le murgas (gruppi musicali) danno libero sfogo alla critica politica e alla satira sociale, nelle loro composizioni che trattano temi come la disoccupazione, la crisi, l' abuso delle donne e altri.

Questi lunghi festeggiamenti, che durano fino al 18 febbraio, rappresentano la gioia di vivere della gente di Tenerife e il desiderio di un futuro migliore.

-------------------------------------
Ti potrebbe interessare anche:


Umorismo, gioia e ritmo al carnevale di Santa Cruz de Tenerife, Isole Canarie