sabato 30 novembre 2019

Mostra: Humor Biodegradabile a Zagarolo, Roma.

© Gargalo,
scelta come copertina del 16 Festival Internazionale di Humor Grafico
a cura di Julio Lubektin, direttore e Luca Bertolotti

HUMOR 
BIODEGRADABILE
100 AUTORI DA TUTTO IL MONDO
IN UN MARE DI PLASTICA

DAL 30 NOVEMBRE AL 7 DICEMBRE
IN MOSTRA A PALAZZO ROSPIGLIOSI
Piazza Indipendenza n° 6 - Zagarolo (Roma)
Orario: dal lunedì al venerdì 8 - 20; sabato 8 - 13

* APERTURA DELLA MOSTRA IL 30 NOVEMBRE ORE 17
Incontro con il direttore del Festival Julio Lubektin
e con il giornalista Marco De Angelis

*WORKSHOP CON GLI STUDENTI IL 2 DICEMBRE ORE 10
Incontro con i disegnatori Andrea Pecchia 
e Passepartout / Gianfranco Tartaglia

* WORKSHOP E MASTERCLASS PER GIOVANI PROFESSIONISTI
APPASSIONATI DEL FUMETTO IL 7 DICEMBRE ORE 17
Incontro con i disegnatori Fabio Magnasciutti e Mauro Talarico

INGRESSO LIBERO


venerdì 29 novembre 2019

Le foto degli animali che ci fanno ridere

Savuti, Parque Nacional Chobe, Botswana© Sara Skinner, Comedy Wildlife Photography Awards 2019.



Nutria marina © Harry Walker  Comedy Wildlife Photography Awards -2019



Le foto degli animali che ci fanno ridere
Di Francisco Punal Suarez
Speciale per Fany Blog



L'annuale Comedy Wildlife Photography Awards raccoglie le foto più esilaranti degli animali della natura, dalle drammatiche espressioni facciali alle coincidenze a tempo perfetto, offrendo ai fotografi un numero illimitato di opportunità antropomorfe. I vincitori di quest'anno sono stati scelti tra un gruppo di 4.000 partecipanti provenienti da 68 paesi diversi e ridotti a 40 finalisti.

I Comedy Wildlife Photography Awards sono stati fondati da fotografi inglesi e appassionati di natura Tom Sullam e Paul Joynson-Hicks. Il loro motto è: "sensibilizzare alla conservazione della fauna selvatica attraverso le risate", e per questo collaborano con la Born Free Foundation, con un messaggio positivo e divertente, in difesa degli animali e dell'ambiente, e pubblicano libri con le immagini vincitrici e finaliste.

Nell'edizione 2019, l'inglese Sarah Skinner, che con il marito Andy è impegnata in safari fotografici in tutto il mondo, ha vinto il Gran Premio con l'immagine catturata a Savuti, Chobe National Park, Botswana, di un adorabile cucciolo di leone in cerca dei "gioielli della corona" di un leone maschio.

lunedì 25 novembre 2019

25 novembre: No alla violenza contro le donne.


Occhio blu
GIO / Mariagrazia Quaranta
www.caricaturegio.altervista.it


Le botte fanno notizia, l'aggressività e la mancanza di rispetto no.
Ognuna di noi ha avuto a che fare almeno una volta con uomini violenti, o anche "solo" aggressivi, nella propria vita.
In famiglia, al lavoro o nel sociale.
Ognuna di noi al 99,99% ha in mente un uomo che le ha rovinato, se va bene solo in parte, l'esistenza almeno in uno di questi ambiti.
Mi spingo anche oltre nel rivendicare il nostro diritto di espressione a tutto tondo, lo facciamo con passione per le crisi internazionali e poco per noi stesse, e sono certa che qualcuno, anche donna, penserà che io stia esagerando e che quest'articolo non la riguardi.
Ma sono certa che a tutte sia capitato, molto più di una volta, di aver dovuto subire il comportamento sottile, a volte anche gentile, ma sistematico, di non ricevere l'attenzione dovuta da un uomo per la propria opinione, quando va bene di non poter finire una frase, di non ottenere in generale la giusta considerazione per idee e competenze personali.
E non sono solo le massaie le vittime di questa sottovalutazione paternalistica ma persino donne potenti come la Clinton.
Sottolineo che molti uomini sono già avanti in questo cammino soprattutto culturale, ma non dobbiamo perdonare gli altri che sono e vogliono rimanere indietro, affinchè non siano da esempio alle nuove generazioni.
La chiave è prima di tutto avere rispetto di noi stesse, lasciando i violenti, quelli "veri", e riprendendoci la nostra vita!
Una donna

Stop violence
Marilena Nardi




“È colpa delle donne", 4%.
”Se serie non vengono  stuprate", 6%.
"Se ubriaca è responsabile", 15%.
"Dipende da come si vestono", 24%.
“Se davvero non volessero...”, 40%.
Questo è ciò che pensano gli italiani secondo l’Istat.
E allora, di cosa parliamo?
#stopviolenzasulledonne
Antonella Napoli








Diventare
Gianlo / Gianlorenzo Ingrami

Partita
Gianlo / Gianlorenzo Ingrami


Pugno di mosche
Gianlo / Gianlorenzo Ingrami


Finché morte non vi separi...Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.
- Until death separates you... International Day for the Elimination of Violence Against Women.
Marco De Angelis


VIOLENCES CONTRE LES FEMMES.
Dessin publié dans Le Monde.
Plantu

Paride Puglia


#violenzasulledonne #nonunadimeno #denuncia #25novembre
Durando


#violenzasulledonne #donne #nonunadimeno #ViolenceAgainstWomen #orangetheworld
Stefano Tartarotti


#violenzasulledonne
Lele Corvi


OGGI è una Giornata che non vorremmo MAI venisse "festeggiata" perché non vorremmo più sentire e vedere di donne ammazzate da uomini violenti e disumani..
Pietro Vanessi


w w w w w w w le Donne.....!!! 25 Novembre
Alfio Leotta


25 November    Doaa Eladl
stop violence Against Women
25 Nov 2019


Stop violence against women    Fadi Abou Hassan-FadiToOn
International Day for the Elimination of Violence against Women
25 Nov 2019


Le labyrinthe. Siné Madame N. 5.
Marilena Nardi



Alagon



where the wild roses grow
Fabio Magnasciutti



La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999. L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica in quel giorno.
L'Assemblea Generale dell'ONU ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell'Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981.
Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell'arretratezza e nel caos per oltre 30 anni. Il 25 novembre 1960, infatti, le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono stuprate, torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.

giovedì 21 novembre 2019

Bicio Fabbri presenta Ritorno a Praga


Il tempo passa e va , tic, tac, tic, tac... Su una collina di Praga hanno costruito negli anni 90, un metronomo gigante e vedendolo dai ponti sulla Moldava fa un effetto incredibile, l'asta enorme che oscilla, tic tac, tic. Su quella collina prima del metronomo, c'era una statua immensa in pietra di Stalin, che sorvegliava con i suoi baffoni la città, che fu distrutta dai moti della primavera praghese. Io visitai Praga prima del "muro nel 1987 e nel 2016 con un viaggio organizzato. Ho scritto un libro un diario disegnato di queste esperienze e VENERDI' 22 a FERRARA alle ore 18 nella libreria ALTROVE parleremo di questo con Giorgio Franzaroli vignettista del Fatto quotidiano, di Frigidaire e altre riviste.
Bicio Fabbri




"Di solito quando viaggio, porto con me un quaderno e in questo quaderno metto di tutto: disegni, impressioni, aneddoti, insomma tutto quello che mi passa per la testa." Nell'agosto 1987, Bicio parte con l'amico bassista "Finestra Pinelli" per un'avventura hippy a Praga. Una città ancora sotto il dominio dell'Unione Sovietica, ma che già esprimeva un forte desiderio di libertà. Praga è continuamente nella sua testa e nel 2016, con un improbabile viaggio super organizzato in pullman in compagnia di 55 pensionati, parte all'alba di una mattina di primavera. Se allora il loro vessillo fu la chitarra, dopo trent'anni è un coloratissimo piumino per la polvere impugnato, come una bandiera, dall'immancabile guida.


RITORNO A PRAGA

AUTORE  Bicio Fabbri
COLLANA 
Fiori
ANNO 2019
PAGINE 148
FORMATO 17 X 20 CM
ISBN 978-88-98981-38-0



#FabrizioBicioFabbri, nato a Palazzuolo sul Senio (FI) nel 1954, è pittore, disegnatore di fumetti e vignette di satira. Fin da bambino ha le idee ben chiare: disegna e divora fumetti. Nel 1973 si diploma al Liceo Artistico di Bologna, città in grande fermento creativo. Nel tempo sperimenta diverse tecniche pittoriche e crea fumetti e vignette per numerosi giornali e riviste di satira tra cui Frigidaire, Zut, Tango, Emme, Cuore, Re nudo e Il nuovo Male. Le sue opere sono state esposte in numerose mostre collettive e personali in Italia. Nel 2007 riceve il premio per la satira di Forte dei Marmi, nel 2011 partecipa alla Biennale di Venezia e nel 2015 alla Biennale del Muro dipinto di Dozza (IM). Tra le sue recenti pubblicazioni: per GRRRZETIC Ed. Periferie (2009), per Barricate Ed. Ti amo, perché (2014) e Gesù l’indiano (2015), mentre per Corraini Ed. Non vi è nulla di più astratto del reale: la vita del pittore Giorgio Morandi a fumetti, testi di C. Bolognini (2015).


lunedì 18 novembre 2019

Sergio Staino ed il suo Hello, Jesus!



SERGIO STAINO
su Robinson di Repubblica
di Riccardo Mannelli




 Anche se sono ateo, vi dico: non toccatemi Gesù. Sono sempre stato affascinato da questa figura, una persona gentile e pacifica che però si incazzava al punto giusto: per esempio la cacciata dei mercanti nel tempio...”.

Hello, Jesus!

Evviva! Evviva! Evviva! Laudata sia la casa editrice Giunti che con grande coraggio ha pubblicato ben 140 tavole di "Hello, Jesus!", la dolcissima e inquietante creatura rivisitata attraverso la mia penna.


"Aspetto con ansia il giorno in cui la vedrò bruciare tra le fiamme dell'inferno al fianco di

sabato 16 novembre 2019

Ernesto Cattoni, designer ed illustratore italiano




Ernesto Cattoni, designer e illustratore italiano
Di Francisco Punal Suarez

La recente XXIV edizione di Humor a Gallarate, in Italia, ha reso omaggio al leggendario fumettista Ernesto Cattoni (Milano, 1936), che con le sue migliaia di caricature pubblicate sui media di tutto il mondo,  come Famiglia Cristiana , Paris Match , Epoca , Corriere della Sera , Le Figaro, Tempo, Panorama, Gardenia, Grazia, tra i tanti altri, ha contribuito ad esaltare il valore dell'umorismo grafico, con il suo suggestivo disegno grafico, e la sua condizione poetica.

E' curioso sapere come questo maestro del sorriso, che ha completato gli studi presso la Scuola Cantonale d'Arte e Design di Losanna, in Svizzera, ha lavorato, negli anni Cinquanta, per qualche tempo presso l'Ufficio Stile Alfa Romeo (dove progetterà la linea di automobili Alfa 33, Giulia e Alfetta). Nel tempo libero e di notte comincia a disegnare cartoni animati umoristici, attirando l'attenzione degli editori europei, che lo accolgono subito.

I suoi progetti grafici sono apprezzati per le loro linee precise e squisite, che esprimono il dominio e l'influenza di una cultura internazionale.
.
Cattoni ha illustrato diversi libri, tra cui "Il Vangelo e la Bibbia dei bambini" (Ed. San Paolo), pubblicato anche in inglese, tedesco, spagnolo e portoghese, "Green too", e "Don't complain about love".
DosBufones presenta in esclusiva ai suoi lettori alcuni dei suoi disegni esposti nella recente XXIV edizione di Humor a Gallarate, Italia.
Cattoni ha partecipato a numerosi concorsi di umorismo grafico e ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti.

I disegni di questo autore, che ha 83 anni, confermano che l'umorismo è la violazione di aspettative o di norme, dove la sorpresa e l'incongruenza sono presenti e provocano, nel suo caso, un sorriso benigno.













Ernesto Cattoni, diseñador e ilustrador italiano
Por Francisco Punal Suarez

La reciente XXIV Edición de Humor en Gallarate, Italia, le rindió homenaje, con una exposición personal, al legendario caricaturista Ernesto Cattoni (Milán, 1936), quien con sus miles de caricaturas publicadas en medios de todo el mundo,  como Famiglia Cristiana , Paris Match , Epoca , Corriere della Sera , Le Figaro, Tempo, Panorama, Gardenia, Grazia, entre otros muchos, ha contribuido a enaltecer el valor del humor gráfico, con su impactante diseño gráfico, y su condición poética.

Es curioso conocer cómo este maestro de sonrisas, que completó sus estudios en la Escuela Cantonal de Arte y Diseño de Lausana, Suiza, trabajó,  en la década de 1950, durante algún tiempo en la Oficina de Estilo Alfa Romeo (donde diseñará la línea de automóviles Alfa 33, Giulia y Alfetta). En su tiempo libre y por la noche comenzó  a dibujar viñetas humorísticas,  llamando la atención de editoriales europeas,  que inmediatamente le dieron la bienvenida.

Sus diseños gráficos son alabados por sus líneas precisas y exquisitas, que expresan el dominio y la influencia de una cultura internacional.
.
Cattoni ha Ilustrado  varios libros, entre ellos "El Evangelio y la Biblia de los Niños" (Ed. San Paolo), también publicados en inglés, alemán, español y portugués, "Verde también", y "No se quejen del amor".
DosBufones les presenta en exclusiva a sus lectores, algunos de sus dibujos exhibidos en la reciente XXIV Edición de Humor en Gallarate, Italia.
Cattoni ha participado en numerosos certámenes  de  humor gráfico  y ha recibido varios premios y distinciones.

Los dibujos de este autor, que tiene ya 83 años, nos ratifican que el humor es la violación de las expectativas o normas, donde la sorpresa y la incongruencia están presentes y provocan, en su caso,  una sonrisa benigna.

giovedì 14 novembre 2019

Marco De Angelis vince il primo premio al 5. MIKS 2019 - "All About Movie" - Sisak - Croazia

1º - MARCO DE ANGELIS


Marco De Angelis (Italia) vince il primo premio al 5. MIKS 2019 - "All About Movie" - Sisak - Croazia

686 autori provenienti da 81 paesi del mondo hanno risposto al concorso di quest'anno sul tema "All About Film" in due categorie (gag e ritratto a fumetti) e hanno presentato 1872 opere.

Ciò rende MIKS una mostra per il terzo anno consecutivo al top del mondo dei cartoon.

Giuria:
1.Ivailo Tsvetkov (Bulgaria)
2. Klaus Pitter (Austria)
3. Dobosav Bob Zivkovic (Serbia)
4. Krešimir Galović (Croazia)
5. 5. Alma Trauber (Croazia)
e
Presidente della Giuria
Nenad Ostojic (Croazia)

Premi:

1° premio - Marco De Angelis (Italia)
2° Premio - Keyvan Varesi (Iran)
3° Premio - Andrei Popov (Russia)

Riconoscimenti speciali:

Fredson Oliveira Silva (Brasile)
Ali Ghanaat (Iran)
Stefaan Provijn (Belgio)
Igor Lukyanchenko (Ucraina)
Pablo Lopez (Uruguay)
Bernard Bouton (Francia)

Congratulazioni al caro amico Marco de Angelis* per la vittoria meritatissima e a Nenad  Ostojic per i sempre interessanti e sempre più importanti concorsi che tutti gli anni riesce ad organizzare.




2º K.VARESI, Irán.


3º - ANDREI POPOV.


5MIKS INTERNATIONAL EXHIBITION 2019



5MIKS INTERNATIONAL EXHIBITION 2019


5MIKS INTERNATIONAL EXHIBITION 2019


JURY


Jury:
1.Ivailo Tsvetkov (Bulgaria)
2. Klaus Pitter (Austria)
3. Dobosav Bob Zivkovic (Serbia)
4. Krešimir Galović (Croatia)
5. Alma Trauber (Croatia)


Marco De Angelis (Italy) wins the first prize at 5. MIKS 2019 - "All About Movie" - Sisak - Croatia

686 authors from 81 countries of the world responded to this year's competition on the subject of "All About Film" in two categories (gag and cartoon portrait) and submitted 1872 works.

What makes MIKS an exhibition for the third year in a row is the very top of the cartoon world.

Jury:
1.Ivailo Tsvetkov (Bulgaria)
2. Klaus Pitter (Austria)
3. Dobosav Bob Zivkovic (Serbia)
4. Krešimir Galović (Croatia)
5. Alma Trauber (Croatia)
and
President of the Court
Nenad Ostojic (Croatia)

Prizes:

1st prize - Marco De Angelis (Italy)
2nd Prize - Keyvan Varesi (Iran)
3rd Prize - Andrei Popov (Russia)

Special acknowledgments:

Fredson Oliveira Silva (Brazil)
Ali Ghanaat (Iran)
Stefaan Provijn (Belgium)
Igor Lukyanchenko (Ukraine)
Pablo Lopez (Uruguay)
Bernard Bouton (France)

Nenad Ostojić
--------------------------------------------------



* = Marco De Angelis
è nato a Roma nel 1955 è giornalista professionista, disegnatore umorista, illustratore e grafico. Ha illustrato molti libri per ragazzi per Giunti, De Agostini, La Scuola, San Paolo, Lapis, European Language Institute (28 riviste, distribuite in 40 Paesi) e altri editori. Pubblica dal ‘75 su 150 tra quotidiani e riviste in Italia e all'estero: Il Popolo, Il Messaggero, La Repubblica (di cui è stato redattore), Il Mattino, Grazia, I Gialli Mondadori, Panorama, Help! Comix, Comic Art, le riedizioni de Il Travaso e Marc’Aurelio, riviste umoristiche e specializzate. I suoi disegni sono apparsi su decine di giornali negli USA e in Europa distribuiti anche da Cartoon Arts International e The New York Times Syndicate: Washington Post, Chicago Tribune, Los Angeles Times, Vancouver Sun, Sacramento Bee, Herald Tribune, Courrier International, Le Monde, Nebelspalter, Yez, Eulenspiegel e altri. Ha collaborato con la RAI, con TeleMontecarlo, molte associazioni e società, tra cui Associazione Trasporti, Coldiretti, Confartigianato, Gepi, Università Bocconi, Ministero dell'Interno. Palma d’Oro a Bordighera nel ‘97, ha ricevuto circa 100 premi in Italia e all'estero: Istanbul, Teheran, Tokyo, Belgrado, Krusevac, Montreal, Amsterdam, Olen, Genova, Dolo, Fano, Ferrara, ecc. Due libri da lui illustrati hanno ricevuto il 1°Premio Legambiente 2001 per la divulgazione scientifica e il 1°Premio Bancarellino 2002. E' uno dei tre curatori della rivista umoristica online Buduàr.

sabato 9 novembre 2019

Trent'anni fa cadeva il muro di Berlino


#fallofthewall My cartoon published 30 years ago on the front page of Geneva-based La Suisse newspaper >  chappatte.com/?post_type=artwork&keyword=Berlin+wall
Chappatte

Trent'anni fa cadeva il muro di Berlino
Il 9 novembre del 1989 fu un giorno storico e indimenticabile che cambiò le sorti di milioni di tedeschi dell’Est, portò alla riunificazione della Germania.
Non posso dimenticare le emozioni la gioia di quei momenti.
Ho raccolto qualche vignetta e un bell'articolo del Guardian.

martedì 5 novembre 2019

Cartooning for Peace a Strasburgo il 6 - 7 - 8 Novembre


37 disegnatori internazionale membri di Cartoonin for Peace
celebrano a Strasburgo i diritti umani, la pace e la democrazia.
Per l'Italia  è presente Marilena Nardi.
Più informazioni qui

7






CARTOONING FOR PEACE IN STRASBOURG!
Antonio (Portugal), Bado (Canada), Boligán (Mexico), Camdelafu (Venezuela), Chappatte (Switzerland), Dlog (Tunisia), Uri Fink (Israel), Ali Ghamir
(Morocco), Glez (Burkina Faso), Xavier Gorce (France), Khalid Gueddar (Morocco), Kak (France), Kazanevsky (Ukraine), Khalil (Palestine), Michel
Kichka (Israel), L’Andalou (Algeria), Yannick Lefrançois (France), Denis Lopatin (Russia), Pedro x. Molina (Nicaragua), Mykaïa (France), Nardi (Italy),
Needall (Tunisie), Pierre Pauma (France), Plantu (France), Rayma (Venezuela), Lars Refn (Denmark), Tjeerd Royaards (the Netherlands), Izel Rozental
(Turkey), Laurent Salles (France), Ann Telnaes (United States of America), Nicolas Vadot (Belgique), Wiglaf (France), Yemi (Ethiopia), Z (Tunisia),
Willy Zekid (Republic of Congo), Zlatkovsky (Russia), Zohoré (Ivory Coast)

CARTE BLANCHE
Editorial cartooning, the art of political incorrectness
Thursday 7 November, 5:00 pm, hemicycle of the Council of Europe
With Ann Telnaes (United States), António (Portugal), Chappatte (Switzerland), Glez (Burkina Faso), Kichka (Israel), Plantu (France),
Rayma (Venezuela) and Zlatkovsky (Russia). Moderator: Vladimir Vasak (Arte)

PROFESSIONAL MEETINGS
Don’t shoot the press cartoonist! - Inventory and solutions for the support to press cartoonists
Wednesday 6 November, 9:00 am - 12:45pm, room 10, Council of Europe
With all the press cartoonists of Cartooning for Peace
The press cartoon in the service of Media and Information Literacy and Global citizenship education in the world
Wednesday 6 November, 2:00 pm - 5:00pm, room 10 Council of Europe
With all the press cartoonists of Cartooning for Peace

PARTICIPATION TO THE PLENARY SESSION N°4
Freedom of expression and protection of journalists
Friday 8 November, 9:00 am – 10 :30 am, hemicycle of the Council of Europe
With Plantu (France), Founder and Honorary President of Cartooning for Peace, and Pedro X. Molina (Nicaragua)

PERFORMANCE
Press cartoonists in action (collective mural)!
Wednesday 6 November, 5 :00 pm - 6:30pm, entrance of the hemicycle of the Council of Europe
The opening will be in the presence of Dunja Mijatovic, Human Rights Commissionner of the Council of Europe at 6:30pm.
The press cartoonists will live draw all the debates and sessions during the World Forum for Democracy
Human Rights, still some way to go?
Terrasse du Palais Rohan, until the 8th of November
November 6-8, Entrance hall of the Council of Europe

EXHIBITIONS
Press cartoon : a state of affairs
November 8 - December 20, Grand Est Region Headquarters. Opening on 8 November at 6:00 pm in presence of Plantu (France)
and all the press cartoonists of Cartooning for Peace
Cartooning for Peace
November 6 -8, Bas-Rhin Department Hall
Cartooning for Peace and Democracy
November 6-8, Council of Europe

EDUCATIONAL ACTIONS
Educational workshops
Thursday 7 November, 10:30 am - 12:00 pm and 1:30pm - 3:00 pm, Council of Europe
With Laurent Salles (France) and Willy Zekid (Republic of the Congo)

Educational conference
With Kichka (Israel), Nardi (Italy) et Willy Zekid (Republic of the Congo) and Plantu (France)
Friday 8 November, 1:30pm - 3:00 pm, Department Hall of Bas-Rhin (only for students)

Debate-diner
Friday 8 November, 8 :00 pm, Region Headquarters (for students only)
With all the press cartoonists of Cartooning for Peace and students



Strasbourg is the European city at heart, involved in the defense of Human Rights and Democracy. Cartoo-
ning for Peace wants to celebrate its fundamental values in this highly symbolic territory.
In 2019 we also celebrate the 70th year of the Council of Europe, the 60th year of the European Court of Human Rights and the French Presidency of the Committee of Ministers of the Council of Europe.
Thanks to the strong partnership built up with Ms Dunja Mijatovic, Councif of Europe Commissioner for
Human Rights, that allowed Cartooning for Peace to produce the exhibition « Human Rights, still some way to go ? », Cartooning for Peace will make of the city of Strabourg the capital of press cartooning, during the fall of 2019. It will gather editorial press cartoonists from all over the world to debate on these questions
through that universal and humoristic language.
.

CARTOONING FOR PEACE
Created in 2006 at the initiative of Kofi Annan, Nobel Peace Prize and former
General Secretary of the United Nations, and French press cartoonist Plantu,
Cartooning for Peace is a international network of cartoonists committed to the
promotion of freedom of expression, Human Rights and mutual respect among
people upholding different cultures and believes, using the universal language
of press cartoons.
#CartooningForDemocracy
www.cartooningforpeace.org






Marilena Nardi (Italy)

Born in 1966, Marilena Nardi started teaching at the Acade-
my of Arts in Venice in 1992. She has collaborated with many
Italian newspapers such as Corriere della Sera, Diario, Barri-
cate! or L’Antitempo. She has received more than 50 awards
in her career and she is now drawing for Il Fatto Quotidiano,
for the quarterly magazine Espoir and for online newspapers
such as Aspirina, la rivista. She is also a member of United
Sketches and France Cartoon.

venerdì 1 novembre 2019

Dieci anni fa moriva la poetessa Alda Merini.


dieci anni fa moriva la poetessa Alda Merini.
Gianfranco Uber

La parola
Io sono un roseto di poesia,
su di me camminano molte parole,
su di me gemmano infiniti autori,
io fiorisco e sfiorisco ogni giorno,
io fiorisco e sfiorisco a ogni amore,
su di me evapora la rugiada,
su di me evapora il sogno,
ma ai miei piedi respira anche il viandante
e non m'innamorerò di nessuno
poiché i viandanti
sono mutevoli e molti.
Io sono ubriaca del mio silenzio,
uso la parola
come Diana cacciatrice,
uso la parola
per ferire le anime,
uso le mie parole
come un cilicio d'amore;
sono il dialogo della materia,
sono il dialogo delle praterie,
sono il dialogo della prigione,
sono il tutto
e sono la mostrina di ogni soldato
che cade in battaglia
sul fronte della mia poesia.
Alda Merini






Alda Merini - Italian poetess [2018]
Marzio Mariani



Per Milano
Non è che dalle cuspidi amorose
crescano i mutamenti della carne,
Milano benedetta
Donna altera e sanguigna
con due mammelle amorose
pronte a sfamare i popoli del mondo,
Milano dagli irti colli
che ha veduto qui
crescere il mio amore
che ora è defunto.
Milano dai vorticosi pensieri
dove le mille allegrie
muoiono piangenti sul Naviglio
Milano ostrica pura
io sono la tua perla,
amore.
Alda Merini



© Giuseppe Faraone



Ho bisogno di poesia
questa magia che brucia
la pesantezza delle parole
che risveglia le emozioni
e dà colori nuovi.
Alda Merini