venerdì 3 maggio 2013

Margaret Thatcher : vignette dal mondo.


Martin Sutovec alias  Shooty

Margaret Thatcher:“La donna che ha diviso una nazione.”
Adorata da chi apprezzava il suo stile e la sua energia, detestata da chi le rimproverava la mancanza di empatia e suo liberismo intransigente, Margaret Thatcher non lasciava nessuno indifferente in Europa.
Qui ho raccolto una piccola parte delle innumerevoli vignette che sono state disegnate nel mondo dopo la sua scomparsa e due sole prime pagine.


David Rowe Publication Date: 10/4/2013 Size: 16cm wide


Jean Mulatier (Bado, le blog)


A volte ritornano
CeciGian

 Souvenir de Margareth Thatcher - © Chappatte dans "Le Temps", Genève





by Raul Arias



IRON/Y LADY by Erdogan Carayel


This illustration is by Paul Lachine and comes from NewsArt.com,



Margaret Thatcher
by Jan-Erik Ander  08/04/2013


Bye Bye Thatcher
By Frederick Deligne, Nice-Matin, France - 4/8/2013


Thatcher dead
By Tom Janssen, The Netherlands - 4/9/2013


Margaret Thatcher
By Antonio Neri Licón, El Economista, Mexico - 4/8/2013



Thatcher Farewell
By Steve Sack, The Minneapolis Star Tribune - 4/9/2013



Margaret Thatcher 1925-2013 Bado/ GuyBadeaux


M. Thatcher
By Cardow, The Ottawa Citizen - 4/8/2013


by Riber ('93)


MARGARET THATCHER (La Dame de fer). On se souvient du film dans lequel Meryl Streep jouait le rôle de l'ancienne Première Ministre britannique.
Plantu


V. Bogorad for The Iron Lady as Liberator 
by Yulia Tymoshenko - The Moscow Time


by Ramirez
Ps: notare la grandezza delle scarpe disegnate della Lady rispetto alla figura di Obama

Lady of rust
Riverso


Mauro Biani


Margaret
Leader. La Thatcher, seconda solo al mitico Sceriffo di Nottingham.
Mauro Biani



THE IRON LADY FUNERAL
Gianfranco Uber
April 17th 2013 17 Apr 2013



lunedì 8 aprile 2013
Addio Lady di ferro
Che dire della Tachtcher? Diciamo che ai suoi tempi, insieme a Kohl, Mitterrand e Reagan ha cominciato a dispensare i primi orrendi semi delle ideologie neo-liberiste, di cui oggi abbiamo iniziato ad assaggiare gli amari frutti.
Infatti la montagna di debito pubblico è stato creato principalmente dall'enorme speculazione che ha lucrato sugli interessi dello stesso, dopo che i nostri illuminati politici degli anni '80 gli hanno concesso di banchettare a loro piacimento, convertendolo in debito privato estero. Oltretutto, fino a quando noi avevamo il debito pubblico elevato ma sostenibile, grazie all'economia che girava trascinando in alto il PIL, non avevamo nessun problema, anzi beneficiavamo di molta ricchezza essendo anche il primo popolo per risparmio privato, nonchè la sesta potenza industriale del globo. I guai sono iniziati quando sono cominciate ad attecchire le idee neo-liberiste secondo le quali è il mercato l'unico regolatore della vita sociale, mentre lo Stato sociale poteva anche andare a farsi friggere. Da qui alle politiche del rigore in nome del "dio spread", il passo è breve, e la vera povertà si comincia ad avvertire concretamente solo da pochi anni.
E non è finita qui...
Fonte: il Messaggero
Paride Puglia


Stampa e lettori divisi nel ricordo di Maggie
Clay Bennett



Campane a Martello di Steve Bell the Guardian
Nota: Il 17 aprile a Londra si sono tenuti i funerali di Margaret Thatcher. L'ex premier, deceduta l'8 aprile, non avrà le esequie di stato ma gli onori militari in una cerimonia nella cattedrale di St. Paul.
Sono previste manifestazioni di protesta contro la memoria di Thatcher. La canzone Ding, Dong the witch is dead ("Ding Dong, la strega è morta"), parte della colonna sonora de Il mago di Oz, ne è diventata uno dei simboli e ha raggiunto il secondo posto nella classifica Top40 della Bbc.


Thatcher hate
By Eric Allie, Caglecartoons.com - 4/9/2013


Thatcher in Paradise
By Frederick Deligne, Nice-Matin, France - 4/18/2013

----------------------------------------------------------------------------------
due pareri disaccordi ...

Libero saluta "la Lady di ferro che servirebbe all'Italia"



Per Libération è morta "La signora con la falce". Il quotidiano di sinistra non nasconde la sua avversione per colei che ha inventato un'ideologia: "La crisi degli anni 2000 è anche la crisi del thatcherismo, che i suoi seguaci hanno portato alle estreme conseguenze", aggiunge il giornale, secondo il quale per undici anni questa donna ha incarnato il liberismo trionfante degli anni ottanta. Alcune idee semplici che ha saputo vendere come un nuovo vangelo: gloria alle privatizzazioni, alla deregolamentazione in particolare del settore finanziario, alla flessibilità del lavoro e guerra totale ai sindacati. Idee che ha applicato con la convinzione di un predicatore, spiegando che non c'era altra scelta, la famosa Tina: "There is no alternative".
 I minatori, gli argentini, gli irlandesi sono stati le vittime delle sue granitiche convinzioni. […] Thatcher ha imposto la sua visione della società al suo partito e al paese prima di contagiare il resto del mondo, in particolare l'America di Reagan e la stessa sinistra europea.


La grande faucheuse - Liberation
Monde
Tina
8 avril 2013
Par FRANÇOIS SERGENT

Avec ses idées aussi rigides que ses mises en pli, Thatcher a inventé une idéologie : le thatchérisme qui continue de prospérer malgré ses échecs avérés. Premier ministre de Grande-Bretagne pendant onze ans, elle incarne le libéralisme triomphant des années 80. Quelques idées simples qu’elle saura vendre comme un nouvel évangile : gloire aux privatisations, à la dérégulation notamment du secteur financier, à la flexibilité du travail et attaques en règle contre les syndicats. Des idées qu’elle appliquera avec la conviction d’un prêcheur, expliquant qu’il n’y avait pas d’autre option, le fameux Tina : «There is no alternative.» Les gueules noires, les Argentins, les grévistes de la faim irlandais furent les victimes de ses convictions sans faille. Elle porta le nationalisme aux limites du chauvinisme et de la xénophobie anti-européenne. En économie, elle imposa sa vision de la société à son parti et à son pays avant de polliniser le reste du monde, l’Amérique de Reagan notamment, mais aussi la gauche européenne. Blair est tout autant un enfant de Thatcher que le cow-boy californien. Ses défenseurs, qui sont encore nombreux, disent qu’elle redonna confiance aux Britanniques après les années Labour, modernisa une économie ruinée, fit de son pays une nation de propriétaires et œuvra à la chute de l’empire du mal, son triomphe. Mais, le prix payé par son pays, devenu encore plus inégal sous sa conduite, dévalue ce bilan.

La crise des années 2000 est aussi la crise du thatchérisme que ses suppôts portèrent aux extrêmes.


LINKS:





funeral of 'Iron Lady'
Julio Carrión Cueva (Karry)
funeral of 'Iron Lady' 11 Apr 2013



Nessun commento:

Posta un commento